Pagine

martedì 19 aprile 2016

Come fare l’olio essenziale di salvia

La salvia è una pianta aromatica con numerose applicazioni per la salute. È un potente antisettico, cicatrizzante, astringente, digestivo, lassativo, fantastico condimento, riduce i livelli di zucchero nel sangue, la traspirazione e anche la produzione di latte in periodo di allattamento, tra le altre sue proprietà. Su unCome.it ti mostriamo come fare l’olio essenziale di salvia e cominciare a beneficiare dei numerosi benefici.

Preparare l’olio di salvia è molto semplice e serviranno i seguenti componenti: foglie di salvia in quantità sufficiente e soprattutto che siano state appena tagliate in modo da ottenere tutto il succo con maggiore intensità. Servirà anche un olio base, è una scelta personale ma quelli che stanno meglio sono l’olio di sesamo, di cocco, di mandorle o oliva. Il più raccomandato per la sua delicatezza e per l’odore è quello di mandorla. E per poterlo confezionare servirà un barattolo ermetico di vetro.
Ci sono diversi modi di fare l’olio essenziale di salvia ma quello che ti raccomandiamo è la macerazione a caldo perché è tra i più semplici e, inoltre, la concentrazione dell’olio è molto maggiore e più efficace.
 2 .Se le foglie di salvia sono selvatiche, dovrai lavarle bene con acqua abbondante e poi lasciarle asciugare al sole per circa 2 ore. Le foglie devono essere molto asciutte prima di mescolarle con l’olio base. Se non sono in ottimo stato, cerca di lasciarle un po’ di più. Dopo devi spezzettare le foglie e metterle in un barattolo. Schiacciale bene per ottenere l’aroma necessario 3. Mentre le foglie spezzettate sono nel barattolo pressate, devi scaldare l’olio base scelto senza che arrivi al punto di ebollizione. Quando l’olio raggiunge la temperatura devi versarlo nel barattolo fino a coprire le foglie di salvia ma senza esagerare.

  • Quando sarà passato il tempo di macerazione, apri il barattolo di vetro e filtra l’olio risultante. La maniera migliore di setacciare è con un colino e inoltre puoi usare delle garze per estrarre tutta la sostanza residua delle foglie.
    4. Dopo versa l’olio di salvia in un barattolo di vetro ermetico, pulito e di colore scuro per preservarlo dalla luce potrebbe rovinarlo. Conserva in luogo al riparo dalla luce del sole e dal calore e lo avrai già pronto da usare quando vuoi.
A seguire lascia riposare la miscela in una zona buia e con un po’ di umidità. Non deve per nulla battere il sole perché l’olio si formi bene, dovrai essere paziente e aspettare da 2 a 4 settimane per far macerare la miscela. Non lo muovere né esporre al sole, ma dovrai mescolarlo con un cucchiaio di legno per pochi minuti.